1. Condividi su Facebook Condividi via E-Mail Condividi su Twitter

    Dove nascono le idee
    978-88-6965-7498

    AAVV

    €21.17 €24.9015%



    22 x 24 cm
    95 pagine
    40 fotografie in bianco e nero
    brossura con alette

     

    Sfoglia il libro

     

    Il volume accompagna la mostra esposta al Palazzo Comunale di Pistoia, a cura di Giulia Cogoli e Davide Daninos,  dal 25 maggio al 1 luglio 2018 nell’ambito del Festival Pistoia-Dialoghi sull’uomo.


    Un posto in cui si “lavora bene”
    è come un punto luminoso sulla
    mappa del mondo,
    il luogo in cui l’esperienza diventa forma.


    Emanuele Trevi


    Dove Nascono le idee. Luoghi e volti del pensiero nelle foto Magnum è un volume che raccoglie le immagini dei più noti e rappresentativi fotografi Magnum che hanno immortalato gli artisti e intellettuali del Novecento al lavoro nei loro studi.
    Sfogliando il libro, possiamo così scoprire, fra gli altri, i luoghi in cui hanno lavorato, ideato e creato Francis Bacon, Constantin Brancusi, Giorgio de Chirico, Albert Einstein, Alberto Giacometti, Ernest Hemingway, Frida Kahlo, Primo Levi, Giorgio Morandi e Pablo Picasso, ritratti attraverso lo sguardo di venti fra i più importanti fotografi Magnum, tra cui Werner Bischof, René Burri, Robert Capa, Elliott Erwitt, Herbert List, Inge Morath, Paolo Pellegrin e Ferdinando Scianna.
    Fin dai suoi primi anni, i membri dell’agenzia Magnum (fondata nel 1947), hanno puntato l’obiettivo su artisti, scrittori, architetti, registi, musicisti, ritraendone non solo le personalità, ma anche i luoghi e gli atteggiamenti che hanno stimolato alcune delle correnti culturali più rilevanti della storia.
    Le immagini presentate in questo libro, e nella mostra a Pistoia, ci permettono di entrare negli studi di questi pensatori e di osservare il luogo in cui sono nate le loro idee e in cui hanno trovato gli strumenti giusti per renderle tangibili realizzando spesso dei capolavori.

    “I fotografi Magnum ci permettono di visitare archivi di idee che, come polvere, sono depositate su tutti i libri, i mobili e gli strumenti che abitano questi spazi di sperimentazione. Fotografare uno studio significa fermare le idee ancora mentre vorticano nell’aria rarefatta, permettendoci di conoscere i processi invisibili delle menti che le hanno concepite”.

    Giulia Cogoli e Davide Daninos



    Lista fotografi

    Abbas, Bruno Barbey, Ian Berry, Werner Bischof, René Burri, Robert Capa, Elliott Erwitt, Burt Glinn, Philippe Halsman, Erich Lessing, Herbert List, Susan Meiselas, Wayne Miller, Inge Morath, Paolo Pellegrin, David Seymour, Ferdinando Scianna, Dennis Stock e Nicolas Tikhomiroff.


Chi ha acquistato questo libro ha comprato anche