1. Condividi su Facebook Condividi via E-Mail Condividi su Twitter

    Testimoni
    978-88-6965-056-7

    Laub Gillian

    €9.90



    29x23,5
    104 pagine
    55 fotografie a colori
    rilegato

    Sfoglia il libro

     

    Negli ultimi cinque anni, Gillian Laub ha fotografato gli abitanti di Gerusalemme, Haifa, Tel Aviv, Ramallah, Hebron e altre località della regione. Ebrei e arabi israeliani, profughi libanesi, e palestinesi – tutti personalmente coinvolti dal contesto geopolitico in cui vivono. Ogni ritratto è accompagnato da un commento scritto dagli stessi protagonisti. Le loro testimonianze rivelano forza, orgoglio, disprezzo, rabbia, vulnerabilità e – la cosa che colpisce di più – ottimismo. Il giornalista e scrittore americano David Rieff ha detto a proposito del lavoro di Gillian Laub: «Il coraggio delle sue foto è che… non cercano di caratterizzare i soggetti fotografati o di succhiarne convinzioni o pregiudizi – la loro specificità umana. Le sue immagini ci rammentano non solo la crudeltà e la stupidità dell’uomo, ma anche la sua tenacia». I contributi della scrittrice Ariella Azoulay e dell’avvocato israelo-palestinese Raef Zreik esperto di diritti civili, approfondiscono sfumature e contraddizioni e alla fine esprimono la speranza di una risoluzione pacifica del conflitto in corso in Medio Oriente.


    Gillian Laub nasce a Chappaqua, New York, nel 1975. Le sue fotografie sono state pubblicate sul New York Times Magazine, su Newsweek, su Time e sul New Yorker. Si è laureata alla University of Madison Wisconsin in letteratura comparata e poi ha studiato fotografia all’International Center of Photography. Nel 2003 è stata selezionata per lo Joop Swart Masterclass indetto dal World Press Photo e nel 2005 ha vinto il Nikon Storyteller Award. È rappresentata dalla Bonni Benrubi Gallery di New York.