1. Condividi su Facebook Condividi via E-Mail Condividi su Twitter

    In gioco
    978-88-6965-669-9

    Scianna Ferdinando

    €21.17 €24.9015%



    20x24 cm
    120 pagine
    50 fotografie in b/n
    brossura

    Sfoglia il libro

    In gioco è il libro che riunisce per la prima volta un’ampia selezione delle fotografie di Ferdinando Scianna dedicate ai giocatori, immagini realizzate nel corso della sua lunga carriera e che testimoniano il consueto modo che il fotografo ha di guardare e rappresentare la realtà, attraverso uno sguardo “antropologico”.

    Il volo di un pallone, il girare di una trottola, una maschera, un flipper, una bambola, il domino o ancora il vecchio copertone di un’automobile che rotola piano sollevando un gran polverone: sono solo alcuni dei simboli di un’attitudine che appartiene da sempre all’essere umano e che Scianna ha immortalato nelle fotografie presentate in questo volume.

    Da Bagheria a Parigi, da New York a Kami: il fotografo sembra aver rincorso e fermato istanti ludici in molti dei luoghi che ha visitato, ricercando la magia del momento nelle azioni di piccoli e grandi e restituendolo al pubblico con tutta la maestria con la quale ha sempre composto le sue fotografie.

    Sfogliando le pagine del volume si ha la testimonianza visiva di quelli che sono gli elementi fondamentali che caratterizzano e stimolano l’arte del giocare sin da piccoli.  Come ad esempio la sorpresa e la fantasia, ma anche il sapersi mettere in discussione rispettando le regole del gruppo.

     

    Nello scegliere, tra moltissime, questa serie di immagini, raccolte nel tempo, ancora una volta ho verificato che un fotografo, un reporter come me, in realtà reagisce a situazioni e a forme che in una maniera o in un’altra raccontano, evocano quello che le esperienze della vita hanno depositato nell’immaginario della sua coscienza.

     

    Ferdinando Scianna

     

    Ferdinando Scianna nasce a Bagheria in Sicilia, nel 1943. Comincia a fotografare negli anni '60, mentre frequenta la facoltà di Lettere e Filosofia all' Università di Palermo. In questo periodo fotografa, in modo sistematico, la sua terra, la sua gente, le sue feste. Nel 1965 esce il volume Feste Religiose in Sicilia, con un saggio di Leonardo Sciascia: ha così inizio una lunga collaborazione e amicizia tra Scianna e lo scrittore siciliano. Pochi anni piu tardi, nel 1967, si trasferisce a Milano, lavora per L'Europeo, e poi come corrispondente da Parigi, citta in cui vivrà per dieci anni. Nel 1977 pubblica in Francia Les Siciliens (Denoel), con testi di Domenique Fernandez e Leonardo Sciascia, e in Italia La villa dei mostri, sempre con un'introduzione di Sciascia. A Parigi scrive per Le Monde Diplomatique e La Quinzaine Litteraire e soprattutto conosce Henri Cartier-Bresson, Ie cui opere lo avevano influenzato fin dalla gioventù. Il grande fotografo lo introdurrà nel 1982, come primo italiano, nella prestigiosa agenzia Magnum. Dal 1987 alterna al reportage la fotografia di moda riscuotendo un successo internazionale. É autore di numerosi libri fotografici e svolge da anni un'attività critica e giornalistica; ha pubblicato moltissimi articoli su temi relativi alla fotografia e alla comunicazione per immagini in generale. Gli ultimi libri pubblicati con Contrasto sono Ti mangio con gli occhi (2013), Visti&Scritti (2014) e Obiettivo ambiguo (2015).

     


Chi ha acquistato questo libro ha comprato anche