1. Condividi su Facebook Condividi via E-Mail Condividi su Twitter

    Operazione Ca' Brütta
    978-88-6965-688-0

    AAVV

    €21.25 €25.0015%



    21x28cm
    72 pagine
    90 fotografie in b/n e a colori
    2 punti metallici con confezione manuale

    Sfoglia il libro

     

    Il libro accompagna la mostra esposta a Palazzo Sforzesco dal 15 aprile al 10 luglio 2016

     

    Operazione Ca’ Brütta 1921-2016 e il libro che presenta il progetto fotografico nato con l’intento di raccontare l’opera prima dell’architetto Giovanni Muzio in occasione del primo restauro dell’edificio simbolo del Novecento a Milano.

    Come scrive la curatrice Giovanna Calvenzi, “a partire della nuova immagine che l’edificio offre alla città dal 2016 abbiamo pensato un progetto fotografico ampio, che ne testimoniasse il fascino immutato: un invito rivolto a un gruppo di trenta fotografi milanesi o comunque residenti a Milano ognuno dei quali ha accettato di misurarsi con il racconto di un edificio ‘nobile’ cittadino. Quasi tutti la conoscevano, pochissimi ne conoscevano la storia, tutti ne erano o ne sono rimasti affascinati. I trenta autori hanno esperienze diverse, interessi diversi, cronologie differenti ed è con questo spirito che sono stati coinvolti: per creare una sorta di esercizio di visione individuale che nella somma delle immagini si traducesse in una lezione di visione applicata.”

    Dalle fotografie di Gianni Berengo Gardin a quelle di Paolo Ventura, passando per gli scatti in bianco e nero e a colori di Marina Ballo Charmet, Ray Banhoff, Giorgio Barrera, Settimio Benedusi e Luca Campigotto fino ad arrivare a Davide Monteleone, Efrem Raimondi e Toni Thorimbert, il libro offre diverse visioni di Ca’ Brütta, nel suo insieme e nei suoi infiniti dettagli, dal punto di vista interno e da quello esterno, con gli occhi di chi la vive o di chi la sfiora soltanto. Ogni autore si è espresso secondo il proprio linguaggio, secondo la storia della sua visione, secondo i suoi tempi, con una o più immagini, ma tutti, indistintamente - dai giovanissimi ai maestri della fotografia - hanno operato con professionalità e dedizione totali.

    Il progetto di Ca’ Brütta prende il via nel dicembre del 1919, quando l’architetto Muzio entra come collaboratore nello studio dell’’ingegnere Barelli e dell’architetto Colonnese, alle prese con il progetto di un grande corpo abitativo alle porte della vecchia Stazione Centrale, in un’area ai confini della città storica. Muzio, arricchito da un’esperienza in Europa e sostenitore di un’idea di architettura che non può prescindere da una visione unitaria del problema architettonico/urbanistico, stravolge il progetto preliminare realizzando con Ca’ Brutta un edificio che rappresenta il traguardo delle sue ricerche.

    Arricchito da testi di Fulvio Irace e di Giovanna Calvenzi, Operazione Ca’ Brütta racconta un edificio che è diventato negli anni un omaggio alla città di Milano, della quale è ormai a tutti gli effetti un simbolo.     

    Elenco dei fotografi: Gianni Berengo Gardin, Paolo Ventura, Marina Ballo Charmet, Ray Banhoff, Giorgio Barrera, Settimio Benedusi, Riccardo Bucci, Maurizio Camagna, Luca Campigotto, Marisa Chiodo, Sabina Colombo, Luca Contino, Alessandra Ferrazza, Delfino Sisto Legnani, Davide Monteleone, Gianni Nigro, Cristina Omenetto, Simona Pesarini, Matteo Piazza, Pietro Privitera, Francesco Radino, Efrem Raimondi, Laura Rizzi, Cristina Fiorentini, Claudio Sabatino, Alessandro Scotti, Toni Thorimbert.